Staff

Chi è Maestro?



 Maestro è colui che pone davanti a sé i suoi allievi,

sacrificando l’orgoglio e condannando la gelosia,

perché essi imparino ad eguagliarlo e a superarlo,

senza mai abbandonarlo.


Roberto Colombo

(direttore tecnico del gruppo, IV dan)

Inizia la pratica nel 1982. Da subito trova soddisfazioni in campo agonistico e in pochi anni arriva all’insegnamento.  
Nel 1991 si diploma attraverso i corsi dell’Assessorato all’Istruzione della Regione Lombardia, con attestato di “Qualificazione Professionale all’insegnamento della Difesa Personale, con specializzazione Karate”.  La sua passione lo ha portato alla costante ricerca di un karate-do di qualità, seguendo lezioni con grandi maestri quali: Taiji Kase, Roberto Fassi, Yoshiaru Osaka, Yasunari Ishimi, Zenei Oshiro, Ilija Jorga, Seied Jamalladin Nekoofar, Nando Balzarro, Masaru Miura, Shinji Akita, Alessandro Febbo, Didier Lupo.


Marco Lorenzi

(istruttore, III dan)

Si è formato tecnicamente all’interno della scuola fin dalla tenera età. Ha ampliato il suo sapere di karateka approcciando anche altre arti marziali, come la Muay Thai. Al contempo si è dedicato alla pesistica, migliorando le sue conoscenze tecniche e preparatorie  del sistema neuromuscolare.  
Dottore in biotecnologie, è attualmente “in prestito” alla Uppsala University, in Svezia, come  ricercatore di Molecular Biomimetics.


Riccardo Bruno

(istruttore – e webmaster, II dan)

Rifiutando un appetibile futuro nella scuderia dell’Inter, il nostro ha appeso gli scarpini al chiodo per offrirsi anima e corpo alle arti marziali. Ha fatto suo il motto del KCK e da quindici anni plasma e modella la sua tecnica sul tatami. Fisico per passione, scrittore per vocazione, si dimostra studioso in eterno cammino anche nel budo, avendo affiancato al Karate-do la pratica dell’Aikido e del Kenjutsu. Riccardo, col tempo, è diventato colonna portante della scuola, rivestendo con competenza e dedizione ruoli di responsabilità.

(ndr: la presente biografia non è stata scritta né AUTORIZZATA dal medesimo)


Lara Lattanzio

(coadiutrice, I dan)

Inizia ancora bambina la pratica del karate-do, allacciando per la prima volta la cintura bianca con il maestro W. Sorosina. Dopo una piccola interruzione, riprende la pratica con il maestro Roberto Colombo.  Mentre sceglie per il suo futuro di dedicarsi all’insegnamento scolastico, seguendo gli studi di Scienze della Formazione Primaria, anche nelle arti marziali si dedica ai piccoli praticanti della nostra scuola, come coadiutrice dei corsi per ragazzi.


Martina Ferlin

(coadiutrice, I kyu)

Inizia il suo percorso nel karate-do all’età di 12 anni, dopo aver praticato ginnastica ritmica a livello pre-agonistico e nuoto. Si allena diligentemente per otto lunghe stagioni, fino a conseguire la cintura marrone. Dopodiché decide di prendersi una pausa, passando a fare equitazione, yoga e running. Nel 2017 torna al KCK, ben decisa a completare la sua formazione marziale, ma senza trascurare quanto ha imparato altrove. Oltre a tutto questo, trova anche il tempo per essere dottoressa in Fisica e studiare per la specializzazione in Struttura della Materia.